Nel nome del padre. Jacques Mayol

Spread the love

All’isola d’Elba, nel comune di Capoliveri, è stata riaperta proprio in questi giorni la casa appartenuta allo scomparso subacqueo francese Jacques Mayol, divenuta oggi un museo ed un centro di meditazione yoga in suo onore . Proprio all’Elba Mayol visse i suoi ultimi trent’anni di vita, stabilendo continui primati in immersione e superando per la prima volta la soglia dei 100 metri in apnea, nell’eterna sfida con l’italiano Enzo Maiorca.

Enzo Cappucci ci racconta questa affascinante storia di mare e di vita.

YouTube Preview Image

Commenti

  1. Pingback: I cerchi di Mayol su siti, giornali e tv | elbadipaul.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *