Plastica, le tartarughe soffocano

Nel giorno dedicato al mare vi portiamo al centro di recupero delle tartarughe marine di Legambiente a Manfredonia, in Puglia. La plastica che purtroppo riempie i nostri mari è il loro peggior nemico.
L’inviato Enzo Cappucci

Porto Ercole, un Memorial da tenere a memoria

Sotto la guida del Circolo della Vela e della Nautica dell’Argentario, del suo’ insostituibile presidente Claudio Boccia e dell’ infaticabile Augusto Massaccesi, a Porto Ercole, all’Argentario, si è celebrato un fine settimana di grande vela, con la Coppa Regina dei Paesi Bassi, Memorial Edoardo Donadi e la presenza di tanti campioni di Coppa America. Tutti insieme per ricordare un amico scomparso prematuramente e che ha lasciato un segno profondo nel mondo della vela. Ma soprattutto con l’affollata partecipazione dei portercolesi, le associazioni, la Nuova Scuola Vela, i Bimbi Tutti Insieme, che hanno fatto da cornice festosa a un evento che può soltanto crescere.

Patrizio Bertelli, niente maneggioni per la Coppa America

Torben Grael, Francesco De Angelis, Max Sirena, Pietro D’Alì e la loro chioccia per eccellenza, il patron di Luna Rossa Patrizio Bertelli, anche lui all’Argentario per ricordare un amico e celebrarlo così, con una partecipazione ad una regata dei sentimenti e degli affetti, in nome degli Amici di Edo. Quindi Liam Percy, di Artemis.
Ma è stato solo l’ultimo degli eventi organizzati in un fine settimana di bel sole primaverile, iniziato già il venerdì, con la partenza della 42 esima edizione della Coppa Regina dei Paesi Bassi, una bella passeggiata verso l’Isola di Montecristo e ritorno, 116 miglia, che partita con un maestrale tra i 10 ed i 15 nodi, ha finito però per esaurirsi senza vento, costringendo molti concorrenti al ritiro.
L’ha vinta in ogni caso Luduan 2.0, un nuovissimo Gs 48, col tempo di 20 ore 6 minuti e 36 secondi e un vantaggio di 1 ora e 30 minuti sul secondo classificato Bangherang Evo, un’Azurée 46. Epica la prova di Galahad, un cutter bermudiano degli anni ‘50, che ha concluso la regata in poco più di 33 ore.
Poi è stata la giornata della scuola di vela dei grandi campioni che hanno fatto da chioccia ai ragazzini di Porto Ercole, usciti in mare per tutto il sabato sui piccoli ma sicuri Laser Bahia: a turno, su quattro derive, hanno provato la brezza e l’ebbrezza di trovarsi in mare con dei velisti olimpionici, almeno 100 bambini.
Infine, la domenica, la regata degli Amici di Edo, una bella passerella davanti a Porto Ercole, a cui hanno partecipato poche ma “sentite” barche, in nome e nello spirito di un amico scomparso.
Anche qui ha vinto Luduan, seguita da una barca d’antan, uno ior degli anni 80 rimesso a nuovo come da vetrina, Vanessa, che aveva Torben Grael al timone e in pozzetto Patrizio Bertelli, il Sig. Luna Rossa. Il patron, ma in questo caso anche un amico.

La regata dei sentimenti, gli Amici di Edo
Le associazioni portercolesi

Il campione e il bambino
La Nuova Scuola ASA

Oggi le scuffie
La Nuova Scuola ASA

Nel Regno di Ischia, il mare di Nettuno

 

Le aree marine protette rappresentano una ricchezza per i territori che le ospitano. Santuari della diversità marina e biologica, E’ il caso del Regno di Nettuno, l’area protetta del mare di ischia, sui cui fondali stanno tornando a crescere i coralli.

Nel Regno di Nettuno

 

Le aree marine protette rappresentano una ricchezza per i territori che le ospitano. Santuari della diversità marina e biologica, E’ il caso del Regno di Nettuno, l’area protetta del mare di ischia, sui cui fondali stanno tornando a crescere i coralli. 

 

Fiv, il Velista dell’anno sono due

Anche quest’anno la vela italiana ha celebrato i suoi Oscar, con l’assegnazione del premio Velista dell’anno Federazione Italiana Vela, andato per la seconda volta consecutiva alla coppia Caterina Banti e Ruggero Titta, astri del catamarano olimpico Nacra 17. Le cerimonia si è svolta a Roma, nella cornice di Villa Miani.
Il servizio è di Enzo Cappucci

Belpaese, il mare ci sommergerà.

Secondo uno studio dell’Enea se non si pone rimedio alle emissioni di anidride carbonica fra 80 anni l’Italia sarà sommersa in varie parti dal Mediterraneo che si innalzerà in media di oltre un metro. a rischio diverse città, a cominciare da Venezia.

Trofeo Caravaggio, in mare una pennellata d’autore

L’imbarcazione Jolie si aggiudica la 9^ edizione del Trofeo Caravaggio, organizzato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario, proprio davanti alle acque dove la storia vuole che sia scomparso il celebre pittore Michelangelo Merisi, al secolo Caravaggio, naufragato a bordo di una feluca. Al secondo posto Sventola e al terzo Ari Bada

In nome del maestro della luce, a cui è intitolato questo Trofeo, che si rinnova ogni anno, non potevano che nascere due giornate di gare disputate in una vivida sciabolata di luce invernale.

Fredda e pungente la prima, sabato 12 gennaio, con venti settentrionali e mare non formato, ventosa e poi calma e soleggiata la seconda, corsa con un mare piuttosto fastidioso.
In entrambi i casi con il sistema Orc le ha vinte Jolie, il First 45 di Marcello Bernabucci, mentre in classifica Irc la prima regata era appannaggio della sorprendente Sventola, un Bavaria 38 messo accuratamente a punto da una vecchia volpe di queste regate invernali, Massimo Salusti meticoloso e abilissimo “tailer” di uno scafo di serie velocissimo e con una bacheca di successi da fare invidia. Continua a leggere

Nel nome di Edoardo

Presentata a Porto Ercole, presso lo storico Circolo Nautico e della Vela dell’Argentario, la 42 esima edizione della Coppa Regina dei Paesi Bassi, quest’anno intitolata alla memoria di Edoardo Donati, portercolese, figura di primo piano nel panorama della Coppa America, scomparso lo scorso anno.

Una scommessa che diventa mestiere, impegno di vita ed esempio di capacità nel mondo competitivo ed iperspecializzato della Coppa America. Da Porto Ercole a Luna Rossa, sin dall’inizio dell’avventura di Bertelli, per poi approdare su Oracle nel 2013 e vincere la grande Coppa d’Argento, Trofeo più antico dello sport, con storia ultracentenaria. Continua a leggere