Transat Jaques Vabre, Pedote controvento

Brutta disavventura per il velista toscano, che a bordo di Newrest Brioche Pasquier è impegnato nella classica autunnale tra la Normandia e il Brasile, partita lo scorso 5 novembre da Le Havre, in coppia col francese Fabrice Amedeo.
Un forte colpo di vento ha letteralmente sdraiato sull’acqua la barca, ma l’ha anche girata controvento, perché sotto la spinta della raffica a 38 nodi lo scafo ha prima strapoggiato e poi strambato, mettendosi completamente in direzione contraria al senso di navigazione.
Tutto bene, ma già in ritardo sui primi, la regata sembra oramai compromessa per Pedote, perché lo spinnaker è esploso ed ora a Newrest non ha il “motore” giusto per gli Alisei che portano in Brasile, a San Salvador di Bahia. Il servizio.

44° NAUTICSUD. Il Salone Internazionale della Nautica di Napoli

La 44° edizione del NauticSud, Salone Internazionale della Nautica di Napoli, organizzato dalla Mostra d’Oltremare e l’Associazione Nautica Regionale Campana, inaugura il nuovo anno con numeri eccezionali. Raddoppiano infatti le aree espositive, tra le aziende internazionali del settore da diporto ci saranno in esposizione alla Mostra d’Oltremare anche marchi di rinomati brand stranieri. Ci saranno 400 imbarcazioni in esposizione, per un’area di circa 30 mila mq.

Per l’edizione 2017 ci sarà una grande novità con l’allestimento per la prima volta di un’area completamente dedicata alla nautica da diporto campana, dalle origini risalenti ai Borbone, al percorso dell’Associazione Nautica Regionale Campana che vanta ormai 24 anni di storia. I maestri d’ascia e gli storici gozzi sorrentini fino alle novità tecnologiche odierne dei cantieri più innovativi ed il mondo della formazione con gli spazi dedicati alle Università di Napoli. Lo spazio in questione, allestito da un team di esperti coordinati dall’ingegnere Vincenzo Nappo, consigliere Anrc, con l’aiuto dei fondatori dell’associazione Nautica regionale campana.”E’ una bella iniziativa – commenta Vincenzo Castagnola, tra i fondatori dell’ANRC e consigliere dell’attuale direttivo – che fa emergere la storia del nostro territorio e delle nostre aziende, si percepiscono le trasformazioni del mercato e si semina per il futuro”. Ed e’ significativa al riguardo la presenza prevista il 24 dell’Ucina con un convegno che si svolgerà appunto nella Sala Caboto, tra storia, ricerca e nuove tecnologie. L’area in questione sarà dunque il cuore della fiera e definita “Sala Caboto” (il nome è ispirato al Navigatore Giovanni Caboto, esploratore italiano famoso per aver continuato l’opera di Cristoforo Colombo) e che per l’edizione 2017 del NauticSud sarà completamente allestito con palco e stand espositivi, e dedicato a convegni istituzionali e al mondo della ricerca.”Ci saranno appuntamenti pomeridiani dedicati a corsi professionali per il settore tecnico e progettuale – illustra Vincenzo Nappo, consigliere Anrc responsabile organizzativo della Sala Caboto – dall’utilizzo dei compositi alle innovazioni tecnologiche di settore. Inoltre gli stand allestiti ripercorreranno la storia della nautica campana e dell’associazione stessa”.

All’interno della mostra ci sarà il guscio di un gozzo sorrentino con un Maestro d’ascia e stampe antiche della penisola sorrentina a cura dell’azienda Cuomo Marine. Sarà in esposizione uno dei primi modelli del cantiere nautico Fiart giunto ai 90 anni di attività. Il cantiere Gagliotta esporrà pannelli storici che richiamano i primi passi di Salvatore Gagliotta che negli anni ’50 realizzò nelle grotte di tufo di Mergellina le prime imbarcazioni veloci del mercato da diporto. Il consiglio direttivo dell’Associazione Nautica Regionale Campana allestirà un’area dedicata alla storia dell’Associazione che vanta ben 24 anni tra eventi come Navigare ed investimenti nel mondo della formazione, un’area allestita con pannelli, stampe e foto d’poca, volumi e tessuti, allestita grazie al contributo di uno degli storici fondatori dell’associazione Vincenzo Castagnola dell’azienda Soft Marine, da sempre leader nel settore delle tappezzerie nel mondo della nautica, dal piccolo diporto ai superyacht di lusso. Ed ancora ci saranno antichi quadri elettrici di imbarcazioni d’epoca, a cura dell’azienda Cerbone, abbinati agli impianti tecnologicamente avanzati. E naturalmente ci saranno spazi dedicati alla ricerca e alle nuove tecnologie con i cantieri nautici Mv Marine, Salpa, E-Sea ed ancora ci saranno delle aree dedicate al mondo della formazione universitaria con la Federico II e la Parthenope. Ma a dare il benvenuto ai visitatori saranno le nuove generazioni di ingegneri con i lavori in concorso al bando dell’Anrc, messo in campo in occasione del 44° edizione del NauticSud dal tema “Concept e New Design”. Il bando scaricabile dal sito www.anrc.it per giovani ingegneri o architetti che si stanno avvicinando al mondo del lavoro, si è chiuso il 13 febbraio 2017, con idee e progetti inerenti al concept e design di un’imbarcazione a vela o a motore inferiore ai 30 metri. I lavori saranno valutati da una giuria tecnica con vertici di Mostra d’Oltremare e vertici dell’Anrc e i primi due classificati avranno un premio in soldi. Tra barche, gommoni e motori in mostra, non mancheranno i momenti di confronto.

Tra gli appuntamenti in programma organizzati dall’Associazione Nautica Regionale Campana ci sarà’ martedì 21 febbraio l’appuntamento dedicato al mondo della ricerca pubblica a servizio della Nautica da Diporto, per rafforzare la Sinergia tra Univeristà, CNR, Cantieri, produttori di materie prime e tecniche costruttive innovative.

Giovedi 23 febbraio è in programma il convegno su “I Porti del Mediterraneo” a cui interverrà anche Pietro Spirito, Presidente dell’autorità di Sistema Portuale del Tirreno Centrale. “Lo sviluppo della nautica da diporto, nelle nuove forme che questo mercato sta assumendo, costituisce tema di attenzione strategica per l’Autorita di Siatema Portuale del Tirreno Centrale – spiega il Presidente Spirito – I porti di Napoli, Castellammare di Stabia e Salerno, con le proprie specifiche caratteristiche possono essere infrastrutture di supporto per la crescita del settore. Siamo disponibili, in cooperazione con gli imprenditori del settore, a definire piani comuni di marketing finalizzati al consolidamento di una ripresa. Ci farebbe piacere che nella prossima edizione di Nauticsud, assieme alla Fiera d’Oltremare, si possono definire iniziative del Salone da svolgere anche in porto”.

Il 24 febbraio ci sarà il mattino il Consiglio Generale Ucina, Confindustria della Nautica, e il pomeriggio il Convegno Istituzionale “La Nautica del Mezzogiorno” indetto con vertici di enti pubblici ed imprenditori, a cui interverrà anche Carla Demaria, Presidente Ucina, la Confindustria della Nautica, seguito da una cena stellata a cura del Pastificio Artigianale Napoletano Leonessa. “La missione di UCINA – ha dichiarato il Presidente Carla Demaria – è rappresentare, difendere e promuovere tutta la filiera della nautica in Italia e all’estero. Per questo lo scorso settembre, a Genova, sono stata lieta di confermare il nostro appoggio e sostegno alla rassegna Nauticsud e la nostra presenza a Napoli a testimonianza della valenza della nautica da diporto nel mezzogiorno”“La missione di UCINA – ha dichiarato il Presidente Carla Demaria – è rappresentare, difendere e promuovere tutta la filiera della nautica in Italia e all’estero. Per questo lo scorso settembre, a Genova, sono stata lieta di confermare il nostro appoggio e sostegno alla rassegna Nauticsud e la nostra presenza a Napoli a testimonianza della valenza della nautica da diporto nel mezzogiorno”. Ci sarà la premiazione di campioni FIV, un meeting sulla risorsa Mare, corsi accreditati dell’ordine degli Ingegneri e visite guidate per gli studenti degli Istituti Nautici Italiani.