Soldini, più che il mare potè il digiuno

Spread the love

Giovanni Soldini e Pietro D’Alì a bordo di Telecom Italia lottano nel canale del Mar dei Caraibi fra  Cuba e la Giamaica per mantenere la seconda posizione in una sfida serrata all’ultimo miglio con il Class 40 francese Cheminées Poujoulat di Bruno Jourdren e Bertrand Stamm, attualmente terzo a 7 miglia di distanza dalla barca italiana.

Dopo 23 giorni consecutivi in mare dalla partenza della prima edizione della Solidaire du Chocolat (la prima transoceanica dalla Francia al Messico), sette depressioni, una traversata dell’Atlantico, 4200 miglia percorse (su 5000), Telecom Italia e Cheminées Poujoulat navigano da una decina di giorni a una distanza massima di 10 miglia dando vita a un vero e proprio appassionante match-race.

Racconta Soldini: “Ieri abbiamo fatto un lungo bordo verso sud ovest che ci è servito per posizionarci bene a ovest nel passaggio tra la Giamaica e Cuba. Le posizioni di oggi confermano che abbiamo avuto una buona idea. Cheminées Poujoulat si trova più a est con meno vento. Ma la regata è ancora lunga, mancano più di 800 miglia a Progreso (Yucatan), la stanchezza si fa sentire. Per di più il vento calerà parecchio a partire da stanotte ed è molto difficile prevedere come si muoveranno le bolle senza vento. C’è successo un altro guaio a bordo: abbiamo rotto lo spi che si è incaramellato ed è caduto in acqua. Ma per fortuna siamo riusciti a tirarlo su e abbiamo rattoppato lo strappo”.

Nel frattempo si stanno facendo sempre più difficili le condizioni a bordo di Telecom Italia. Prosegue lo skipper milanese: “Abbiamo un problema ai regolatori dei pannelli solari, quindi c’è poca energia a bordo che ci impedisce di accendere il desalinizzatore per ottenere l’acqua potabile. L’acqua a bordo comincia a scarseggiare. L’altro giorno durante un temporalone siamo riusciti a raccoglierne una trentina di litri che ci permettono di stare ancora un po’ tranquilli. Ma con questo caldo beviamo molto. E anche il cibo non ci dà grandi soddisfazioni: sono rimasti solo riso, pasta e qualche cipolla”.

Al rilevamento delle h 13, Telecom Italia dista 128,2 miglia dal primo, Initiatives-Novedia. Segue in terza posizione Cheminées Poujoulat a 136,9 miglia.

Foto tratta da http://www.lasolidaireduchocolat.com/en/photos-gallery.html

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *