Florio, una regata da assaporare

Spread the love

Oggi a Favignana la prima regata del Trofeo Challenge Ignazio Florio, organizzata dallo Yacht Club Favignana, l’evento di fine stagione che ogni anno richiama sempre più partecipanti e che ogni anno vede crescere il suo livello tecnico.

Ancora più numerose quest’anno le richieste di partecipazione ma, a causa della limitata capienza del porticciolo di Favignana, saranno solo 42 gli yacht al via, impegnati in tre giorni di regate.

Agguerritissime le barche che sfideranno l’attuale detentore del Trofeo, Giuseppe Tesorone che lo ha conquistato lo scorso anno con la sua barca “L’Ottavo Peccato”. Gli armatori, che mirano alla conquista del Trofeo e dei ricchi premi messi in palio per i primi 3 classificati (un’autovettura Smart e le somme di 6.000 e 3.000 euro), aspirano alla vittoria anche perché i risultati di quest’anno verranno considerati per l’assegnazione del premio “Armatore dell’Anno UVAI”.

“Sono molto soddisfatta del numero e del livello dei partecipanti – ha dichiarato Chiara Zarlocco, presidente dello Yacht Club Favignana. La regata si è sportivamente affermata fin dalla sua prima edizione, lo dimostrano le barche partecipanti che arrivano da tutta Italia. Favignana è un posto fantastico per regatare e noi, con i nostri eventi – la Targa Florio del Mare a maggio e il Trofeo Challenge Ignazio Florio a settembre – diamo una concreta mano alla passione degli armatori per l’altura, consentendogli di competere in un contesto di alto livello tecnico”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *