Il miglio blu, liberi di nuotare.

Spread the love

Realizzato a Marettimo un corridoio protetto in mare aperto, per nuotare protetti dai motoscafi

Schermata 2014-08-16 alle 12.31.26

L’Area Marina Protetta “Isole Egadi” ha terminato da alcuni giorni la realizzazione di un corridoio riservato alla balneazione in sicurezza, destinato all’attività di nuoto libero in mare aperto e swimtrekking, sull’isola di Marettimo.
Sono state posizionate circa 20 boe di segnalazione lungo una linea immaginaria lunga 1.852 metri, pari a un miglio nautico.
Lo specchio acqueo protetto, denominato “Miglio blu di Marettimo”, comprende un tratto di mare, ampio 50 metri, antistante la costa orientale dell’isola, a sud dell’abitato, che va dalle località Madonna del Rotolo alla spiaggetta di Praia Nacche, nella zona C dell’AMP.
In tale area vige l’ordinanza della Capitaneria di Porto di Trapani di divieto di navigazione, ancoraggio e ormeggio.
L’Ufficio locale marittimo di Marettimo ha dato un contributo importante alla realizzazione del progetto, in fase di pianificazione.
Il progetto è stato realizzato anche in collaborazione con il “Marettimo Residence” che, a seguito di manifestazione di interesse ai sensi delle norme vigenti, ha fornito una sponsorizzazione sia tecnica che finanziaria, coprendo i costi dei materiali. Il costo dei lavori di installazione è stato invece coperto interamente dall’Area marina protetta.
L’inaugurazione sportiva del “Miglio blu” si terrà ai primi di settembre, nell’ambito della manifestazione “Swimtrekking 2014”, realizzata dall’Area Marina Protetta in collaborazione con l’associazione “ASD Swimtrekking”.
“Quest’anno – dichiara il delegato Sindaco di Marettimo, Enzo Bevilacqua – abbiamo dedicato molti progetti a Marettimo, che è il fiore all’occhiello dell’AMP: la guida sulle immersioni subacquee, il campo boe a Finocchio marino, l’apertura quotidiana del Castello di Punta Troia e dell’osservatorio Foca Monaca, ora il miglio blu. Sono tutti interventi per rendere sempre più fruibile la più grande riserva marina d’Europa, nel rispetto dell’ambiente e del prezioso ecosistema che la rende unica”.
“Marettimo – spiega il Presidente dell’AMP e Sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto – per le sue peculiarità geomorfologiche, ben si presta per lo svolgimento di manifestazioni di swimtrekking, una disciplina sportiva ecosostenibile, che consente l’esplorazione di tratti di mare e costa, mediante l’uso di uno zaino stagno galleggiante, che facilita il trasporto del materiale necessario all’escursione. Da quest’anno tutti gli appassionati del nuoto libero potranno provare questa esperienza a Marettimo, senza l’assillo delle barche in transito”.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *