Soldini a 1900 miglia da S. Francisco

Spread the love

Giovanni Soldini vede avvicinarsi la meta: il team Maserati arriverà a San Francisco tra il 15 e il 17 febbraio, e ora, dopo 38 giorni ininterrotti di navigazione, si trova nel Pacifico all’estremo nord del famigerato “pot au noir”, le piatte equatoriali che rendono impegnativa la gestione della barca per il poco vento, instabile, e i frequenti temporali che possono essere anche molto violenti. Per Soldini davanti ci sono ancora 120 miglia difficili, poi il team potrà agganciare gli alisei del nord Pacifico che li porteranno davanti a San Francisco.

“Abbiamo riparato il buco nell’albero – racconta Soldini – Abbiamo davanti a noi ancora un centinaio di miglia difficili, poi cominceremo ad affrontare l’alta pressione che staziona davanti alla costa degli Stati Uniti. Maserati dovrà risalire il vento di bolina ed entrare nel centro dell’alta pressione per andare a cercare un vento che gira più da nord e che ci permetterà di virare mure a sinistra per l’ultimo bordo verso la nostra meta”. La sfida di Soldini è partita il 31 dicembre scorso da New York con l’obiettivo di battere il record della storica Rotta dell’Oro, 13.225 miglia tra la Grande mela e San Francisco, detenuto da Yves Parlier (57 giorni, 3 ore), categoria dei monoscafi.

Commenti

  1. Se tutti gli Italiani fossero cosi’ tenaci e messi in condizione di fare un lavoro di squadra e non l’interesse del singolo.
    La nostra Italia andrebbe a gonfie vele

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *