Petrolieri, state alla larga. Il mare è nostrum

Spread the love

Legambiente contro le piattaforme petrolifere nel Parco dell’Arcipelago Toscano

 “Le trivelle e le piattaforme petrolifere devono restare lontane dal Parco nazionale dell’arcipelago toscano e dal Santuario dei cetacei”. E’ il messaggio degli attivisti di Legambiente che, a nuoto e a bordo di Goletta Verde, hanno raggiunto l’Isola d’Elba e consegnato la Bandiera Nera alla multinazionale australiana Key Petroleum Ltd e alla concessionaria italiana Puma Petroleum, che hanno condotto degli studi nel mare toscano.

‘Messaggeri del mare’ sono stati Lionel Cardin e Pierluigi Costa, che hanno portato a nuoto il vessillo nero e  lo hanno simbolicamente piantato sulle spiagge di Pomonte e Chiessi, nel Comune di Marciana. La bandiera nera e’ stata poi spedita in Australia, accompagnata da una lettera per chiedere alla societa’ petrolifera di stare alla larga dal mare elbano.
Sono stati molti gli allarmi lanciati contro le trivellazioni e il traffico petrolifero a largo di Pianosa e  Montecristo. “La folle corsa al petrolio made in Italy rischia di compromette fortemente e inutilmente il nostro territorio – spiega Massimo Serafini, della segreteria nazionale di Legambiente – il futuro energetico e’ nel risparmio, nello sviluppo delle fonti rinnovabili”.

Commenti (3)

  1. ALLA LARGA DA TUTTO IL MEDITERRANEO IL MAR ROSSO E IL GOLFO PERSICO … E’ ORMAI CHIARA LA STRATEGIA NELLA CALANTE FASE DELL’ECONOMIA DEL PETROLIO … ED IN QUESTO SI TROVANO D’ACCORDO SIA CHI E’ IL PAESE CONSUMATORE (INTESO COME CAPO DI STATO … IL POPOLO E’ ALLA MERCE’ DELLA FAME SIA IN ORIENTE CHE IN OCCIDENTE … IL POPOLO E’ COMPLETAMENTE ABBANDONATO PER TUTTO IL PIANETA … DUE-TRE CENTO RICCHIONI ED IL RESTO SONO SEI MILIARDI DI INDIVIDUI ABBANDONATI ALLA MERCE’ DI COSTORO) E SIA CHI E’ IL PAESE PRODUTTORE … TRIVELLANO UN MESE O DUE E POI ECCO UN “INCIDENTE PROGRAMMATO” OVVERO ECCO UNA “PETROLIERA INABISSATA” E’ LA FINE PROPRIO COME DISSE CIU EN LAI … DI QUELLO CHE E’ STATO L’ORRIDO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE … NON SOLO MA IL CRISTIANESIMO INVILUPPATO NELLA “DE RERUM NOVARUM” HA TRADITO CRISTO IN TUTTO CIO’ CHE ERA LA PREDICAZIONE VANGELICA, SIA IL CRISTIANESIMO (FOLLE ALL’ENNESIMA POTENZA) PROTESTANTE (=”FORTUNA NEGLI AFFARI) SIA IL CRISTIANESIMO (INCREDIBILE CAVERNICOLO) CATTOLICO CHE OBLIA IL PRINCIPIO “A_MORE” NELL’ESATTO CONTRARIO DI “MORALE” … UN DISASTRO GLOBALE DOVE DAVVERO CI SI TROVERA’ DINANZI E MOLTO PRESTO AD UN PUNTO DI NON RITORNO …

  2. ABBIAMO UN PAESE BELLISSIMO,DALLA VALLE D’AOSTA ALLA SICILIA E NON ABBIAMO ANCORA CAPITO CHE QUESTA è LA NOSTRA RICCHEZZA
    SERVE UNA POLITICA VERAMENTE SERIA ED ALTERNATIVA SULLA TUTELA DEL NOSTRO TERRITORIO,PURTROPPO TUTTI I NOSTRI POLITICI (E DICO TUTTI)
    SONO CIECHI E SORDI (ED IN MALAFEDE)

  3. mai così tanti permessi per le trivellazioni come con questo governo!….si vede che non vogliono proprio bene al nostro al paese e mi sembra strano che la ministra x il turismo taccia, complicemente, e non denunci la gravità della situazione. rocLIBERACITTADINANZA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *